Dermatologia e Venereologia clinica

La pelle o cute forma, insieme alla cosiddetta tela sottocutanea, l’apparato tegumentario, il più grande organo del corpo umano. È una membrana fortemente elastica che riveste l’intera superficie del corpo costituendo circa il 10% della massa totale del corpo, con una superficie media di circa 1,5 – 2 m2. 

La pelle svolge numerose funzioni: difesa, termoregolazione, escrezione, riassorbimento, regolazione omeostatica, sensoriale.

Una pelle sana protegge l’organismo da fattori ambientali: fisici (traumi meccanici, danno da calore, radiazione), chimici (agenti distruttivi, sostanze attive di superficie, xenobiotici, allergeni) e biologici (batteri, virus, etc.).

La pelle funziona da barriera assicurando l’integrità del corpo e controllando lo scambio di sostanze con l’ambiente. 

La visita (da 0 a 100 anni)

Durante la visita dermatologica si raccolgono una serie di elementi utili a formulare la prima ipotesi diagnostica. In questa fase il paziente espone i sintomi di cui soffre, mostra le manifestazioni cutanee se presenti  e racconta i motivi che lo hanno spinto a sottoporsi ad una visita dermatologica 

Altre informazioni importanti al fine di indirizzare il dermatologo verso la giusta diagnosi sono:

  • farmaci o integratori assunti (anche per brevi periodi) prima dell’esordio dei sintomi
  • terapie farmacologiche in atto
  • esami ematici recenti o altri esami diagnostici/ visite mediche già effettuati
  • eventuali allergie o intolleranze già note

La terapia

Essa può avvalersi di diverse soluzioni, in base alla diagnosi:

  • Topica (esclusivamente farmaci o prodotti da applicare sulla cute ; prodotti commerciali o preparati galenici,personalizzabili in base alla patologia e alla sua severità)
  • Dermochorurgica: soluzione mini invasiva che si applica in quei casi in cui si sospetta una neoplasia della cute o si ha necessità di un chiarimento istologico per diagnosi complesse(asportazione totale o biopsie incisionali)
  • Sistemica (sostanze da assumere per bocca o per via iniiettiva)
  • Laserterapia: per asportazione di neoformazioni benigne (vedi sessione dedicata) o trattamento di altre lesioni cutanee 
  • Crioterapia: congelamento a -190°c con azoto liquido di alcune lesioni cutanee che richiedono come gold standard questo trattamento. 

Articoli e notizie su Medicina EsteticaDermatologia

Mappatura nei: quando, come e perché

I nei sono lesioni pigmentarie e non presenti su cute e mucose. Possono essere palpabili (rilevati), marroni o di più colori. È importante effettuare il controllo dei nei per differenziarli da un grave tumore maligno della pelle chiamato melanoma che può insorgere su un neo preesistente o più spesso su cute sana. Durante il controllo […]

Leggi ora

Il sole e i bambini: quali regole?

In questo periodo difficile per tutti e in previsione delle tanto agognate vacanze, diamo un’occhiata alle regole per l’esposizione solare. Le famiglie italiane oggi sono più attente a proteggere i bambini dal sole rispetto a un decennio fa, ma ancora 1 bambino su 4 ha riportato almeno una scottatura solare. L’esposizione solare e le scottature […]

Leggi ora